Pattern grafici

 

Il pattern grafico rappresenta uno schema o modello ed è visualizzato come una particolare forma assunta dalla quotazione . Questo consente di interpretare quel determinato momento come segnale rialzista o ribassista, di inversione, continuazione o consolidamento.

Quando si studia un pattern è necessario quindi fare un’analisi tecnica che presumibilmente ci fornisce l’intenzione degli operatori nel breve o nel lungo periodo. Tra le varie possibilità di visualizzazione ve ne voglio illustrare tre che sono quelle che più incontrerete e per ognuna di esse ci sono alcune peculiarità che le possono rendere più o meno utile.

 

Grafico lineare

Nel grafico lineare si vede l’andamento del prezzo nell’arco del tempo come si può notare nell’esempio grafico . Lo ritengo uno strumento poco utile ai fini di un’analisi tecnica in quanto per esempio non ci dice la volatilità del prezzo cioè la diffrenza fra il massimo e il minimo segnati da un titolo durante una seduta. In pratica questo grafico indica solo il prezzo di chiusura ed è uno strumento a mio avviso idoneo per rappresentare l’andamento grafico di un prodotto.

Grafico a candele giapponesi

Questo grafico è conosciuto anche come Candlestick ed è uno dei più utilizzati sulle piattaforme di trading online. Si tratta di una forma grafica idonea per fare un'analisi tecnica approfondita. In questa rappresentazione dei prezzi abbiamo una grandissima quantità di informazioni. Come potete notare ci sono diverse candele, ognuna di esse si riferisce ad un determinato time frame. Solitamente si utilizzano due colori , il rosso nel caso in cui il prezzo di chiusura è più basso di quello di apertura, il verde nel caso contrario. Noterete inoltre che le candele sono composte da un corpo detto corpo reale      ( real body ) che ci dice appunto i prezzi di open e close ma c’è anche un’ombra ( shadow ) che ci indica i livelli massimi e minimi assunti nel time frame. Più è ampia l'ampiezza delle candele maggiore sarà la volatilità.

Grafico a barre

In questo modello ci sono una stanghetta verticale che ha due alette laterali orizzontali una rivolta verso destra ed una rivolta verso sinistra, una posta in alto l'altra in basso.Gli estremi della linea verticale indicano i massimi e i minimi raggiunti dal prezzo, mentre le due stanghette orizzontali  mostrano in maniera chiara l'apertura e la chiusura del prezzo. E’ molto simile alle candele giapponesi ma sempre meno utilizzata.

Esempi di pattern grafici

Come si vede qui a lato questi pattern indicano una fase di congestione del mercato. In particolare nel pattern flag si nota dopo una salita  un trend in discesa con linee parallele dei massimi e dei minimi e inclinazione opposta al movimento.Viceversa in caso di discesa. In questa fase si evidenziano bassi volumi di scambio per poi arrivare al break e ricominciare la salita o discesa. I pennant, invece, coincidono con una fase di contrazione che non presenta necessariamente un’inclinazione opposta rispetto al trend di base.
 

 

Questa figura si viene a formare in un attimo di pausa in una delle due fasi di salita o discesa del mercato. Può durare anche molto tempo. Un buon segnale ci è dato in particolare alla rottura del margine superiore in caso di salita e alla rottura del margine inferiore in discesa.

Queste figure sono dette wedge o cunei perchè come si vede nel grafico si assottigliano sempre di più determinando in ultimo l'andamento del trend. Sono molto simili alle figure a triangolo

Nel caso di triangoli simmetrici i prezzi tendono a muoversi in un range che diventa gradualmente più ristretto con una costante riduzione dei massimi e dei minimi.Eventuali ipotesi sulla direzione del futuro breakout devono necessariamente basarsi sul trend principale del mercato e sulla fase che esso attraversa.Rimane comunque un momento di incertezza.

Nei triangoli asimmetrici ascendenti si ha un costante aumento dei minimi e una sostanziale invarianza dei massimi.Proprio tale comportamento rende evidente la maggior pressione dei compratori rispetto ai venditori e attribuisce a tale figura un valore rialzista.
Il triangolo asimmetrico discendente prevede invece un comportamento opposto da parte dei prezzi, in quanto è caratterizzato da una costante riduzione di massimi, con minimi invariati.Il segnale che ne deriva è ribassista

Booking.com
Stampa Stampa | Mappa del sito
Il trading online è un' operazioni ad alto rischio, che potrebbe comportare perdite finanziarie. Ogni informazione contenuta in questo sito vuole essere un consiglio e un aiuto. Chi ne vuole usufruire se ne assume tutte le responsabilità.